Tunisia

Dopo la presa di Cartagine, la Tunisia fu il primo dominio romano dall’altra sponda del Mediterraneo. In seguito giunsero arabi, turchi e nel 1881 i francesi. Dal 1956 la Tunisia è uno stato indipendente. Per la sua posizione geografica e per la grande tradizione secolare, il paese rappresenta uno degli interlocutori nordafricani prediletti dall’UE. Intanto dopo le rivolte del gennaio 2011, cha hanno portato alla destituzione di Ben Ali, lo scenario politico resta ancora nebuloso...

[Nell'immagine: Le zone interne della Tunisia sono per lo più ricoperte dal deserto del Sahara]

Nome Completo:Repubblica Tunisina
Popolazione:10,3 milioni (ONU, 2007)
Capitale:Tunisi (674.100 ab.)
Superficie:164.150 km2
Lingua ufficiale:Arabo
Religione:Islam
Governo:Repubblica presidenziale
Presidente:Fouad Mebazaâ
Primo Ministro:Béji Caïd Essebsi (provvisorio)
Indipendenza:dalla Francia, 20 marzo 1956
Ingresso all'ONU:1956
Aspettative di vita:72 anni (uomini), 76 anni (donne) (fonte ONU)
Moneta:Dinaro tunisino
Maggiori esportazioni:prodotti agricolo, tessili, petrolio
Reddito pro capite:US $ 2.890 (Banca Mondiale, 2006)
Estensione domini:.tn
Fuso orario:UTC + 1
Prefisso internazionale:+216

Articoli

  • Elezioni in Tunisia

    Il 23 ottobre, a distanza di dieci mesi dall'inizio delle proteste che hanno portato alla fine del regime di Ben Ali, si sono tenute le prime elezioni libere in Tunisia. Gli elettori sono stati chiamati a votare per eleggere i membri dell'Assemblea costituente, il cui compito sarà riscrivere la costituzione e consolidare il processo democratico.

    La vittoria è andata al partito islamico moderato...»

Condividi questa pagina