Israele

La diaspora, durata quasi due millenni, l'incubo delle persecuzioni naziste e l'orrore dell'olocausto. Dopo la Seconda Guerra Mondiale, il popolo ebraico riuscì a creare un proprio stato in quella che, secondo l'Antico Testamento, doveva essere la "terra promessa". Ma la nascita di Israele coincise con le tribolazioni delle popolazioni palestinesi, innescando uno dei conflitti più lunghi e complessi che, dopo cinquant'anni, continua ad insanguinare il Medio Oriente.

[Nell'immagine: Veduta delle città vecchia di Gerusalemme]

Nome Completo:Israele
Popolazione:6,9 milioni (ONU, 2007)
Capitale:Gerusalemme, anche se le ambasciate straniere sono a Tel Aviv
Superficie:22.072 km2 (Centro di Statistiche Israeliano) includendo Jerusalemme e la regione del Golan
Lingua ufficiale:Ebraico e arabo
Religione:Ebraismo e Islam
Governo:Democrazia parlamentare
PresidenteShimon Peres
Primo Ministro:Binyamin Netanyahu
Indipendenza:14 maggio 1948
Ingresso nell'ONU:11 maggio 1949
Aspettative di vita:79 anni (uomini), 83 anni (donne) (fonte ONU)
Moneta:Nuovo Shekel israeliano
Maggiori esportazioni:ITC, equipaggiamento militare, prodotti chimici, prodotti agroalimentari
Reddito pro capite:US $ 21.900 (Banca Mondiale, 2007)
Estensione domini:.il
Prefisso internazionale:+972
Fusi orari:UTC + 2

Tesi Correlate

  • La guerra nella striscia di Gaza

    Il conflitto che in questi giorni è scoppiato tra Israele e Hamas (la principale formazione politica palestinese di stampo islamico) è l'ultimo, in ordine di tempo, ad insanguinare l'area e a rendere sempre più utopistica una soluzione pacifica della questione israelo-palestinese. Ancora una volta la questione ruota attorno ai cosiddetti Territori Occupati, quelle zone della Palestina, quali Gerusalemme...»

Condividi questa pagina