Iran

L'antica Persia era il punto d'incontro tra Asia e Europa, lungo la storica via della seta, attraverso la quale entravano in contatto Oriente ed Occidente. Nel corso dei secoli, però, il ruolo geopolitico dell'Iran è diventato sempre più cruciale. Dalla Rivoluzione Islamica del 1979 al giorno d'oggi, il governo di Teheran rappresenta uno dei principali interlocutori per pacificare la tormentata regione Mediorientale.

[Nell'immagine: La Torre di Azadi, in italiano "Torre della libertà", simbolo di Teheran, fatta costruire dallo Scià nel 1971]

Nome Completo:Repubblica Islamica dell'Iran
Popolazione:72,2 milioni (ONU, 2008)
Capitale:Tehran (15.000.000 ab.)
Superficie:1,65 milioni di chilometri quadrati
Lingua ufficiale:Farsi
Religione:Islam
Governo:Repubblica teocratica
Capo supremoAyatollah Ali Khamenei
PresidenteMahmud Ahmadinejad
Ingresso nell'ONU:24 ottobre 1945
Aspettative di vita:69 anni (uomini), 73 anni (donne) (ONU)
Moneta:Rial iraniano
Maggiori esportazioni:Petrolio, tappeti, prodotti agricoli
Reddito pro capite:US $ 3.470 (Banca Mondiale, 2007)
Estensione domini:.ir
Sito del governo iraninao (versione in inglese):www.president.ir
Prefisso internazionale:+98
Fusi orari:UTC +3:30

Sciiti e Sunniti

L'Islam praticato in Africa è di confessione Sunnita. Il 90% del mondo musulmano è di confessione Sunnita, eccetto in Iran, parte dell'Iraq, Siria e Yemen, dove i musulmani seguono l'antica confessione Sciita. In effetti, la differenza principale tra le due confessioni consiste proprio nel permettere anche ai non discendenti di Maometto (quindi arabi o provenienti da La Mecca) di diventare Guida Spirituale della Comunità islamica (Umma).

Condividi questa pagina