La ''confessione'' di Bin Laden

Nel novembre 2001, le milizie statunitensi ritrovarono in una casa abbandonata di Jalalabad, in Afghanistan, una videocassetta in cui Bin Laden parlava con il connazionale Khaled al-Harbi, anche lui accusato di far parte al-Qaeda, dell'attentato alle Torri Gemelle del quale era a conoscenza da molto tempo prima. Il video, diffuso dal Dipartimento di Stato degli Stati Uniti il 13 dicembre 2001, doveva costituire prova inconfutabile del coinvolgimento del saudita negli attentati dell'11 settembre. Ma fu anche oggetto di critiche, dato che il video era stato realizzato nei pressi di Jalalabad nella metà del mese di novembre, proprio mentre i caccia americani bombardavano la città.

Condividi questa pagina