Ebrei marocchini

Una minoranza significativa sono gli ebrei marocchini che, negli anni della colonizzazione francese godettero di eguali diritti rispetto ai connazionali arabi. In parte discendenti dalle comunità espulsa dalla Spagna nel 1492, in parte discendenti da berberi convertiti all’ebraismo, prima del massiccio esodo nella seconda metà del secolo scorso, gli ebrei formavano in Marocco la più grande comunità in uno stato arabo. Negli ultimi anni, però, la loro presenza è diminuita fino ad arrivare a formare una comunità di solo 7,000 persone.

Condividi questa pagina