I Murales

I Murales - La fantasia al potere. Vietato vietare. La vita è altrove. Questi ed altri slogan apparvero sui muri delle università e delle strade parigine durante i giorni di manifestazioni. Anni prima dell'avvento di Keith Haring o di Shepard Frey (l'inventore di Obey e delle fortunate immagini di Obama durante la campagna elettorale), nel maggio del '68 i murales abusivi divennero potente strumento di propaganda. I messaggi erano soprattutto evocativi, senza contenuti politici in senso stretto. Piuttosto trasmettevano il desiderio di cambiamento e modificavano lo spazio metropolitano per comunicare un'idea diversa di vita, per esprimere la propria rabbia contro l'establishment.

Condividi questa pagina