Non sempre la prima impressione è quella che conta

In un’intervista rilasciata nel 1997 alla televisione statunitense CNN, Mikhail Gorbachev disse di aver chiamato inizialmente Reagan "dinosauro". "Quando ci incontrammo la prima volta a Ginevra ci fu un break dopo il primo giro di consultazioni, tornai dai miei colleghi e chiamai Reagan "dinosauro". […] Avevo l'impressione di aver incontrato un cavernicolo. Ma avevo torto. Reagan era un vero conservatore, una persona che aveva eliminato la sindrome del Vietnam dalla società americana e aveva reso l’America molto potente. […] Ma era anche un uomo che portava con sé i tipici valori americani e irlandesi: devozione alla famiglia, alla terra, al corso normale della vita. E aveva riprodotto questi valori nei film tante volte che erano radicati in lui. E questo fu di grande aiuto."

Condividi questa pagina