L'aspetto economico

I segnali di distensione USA-URSS furono determinati da molti fattori, dove la questione economica aveva un peso notevole. La guerra in Vietnam non costò soltanto migliaia di vite umane, ma anche milioni di dollari investiti in armamenti e mantenimento delle truppe. D'altro canto, l'economia mondiale conobbe, a partire dal 1973, un periodo di profonda crisi, innescata dall'ennesimo tentativo da parte egiziana di invadere Israele. In risposta alla grave perdita i paesi arabi dell'OAPEC (l'Organizzazione dei paesi arabi esportatori di petrolio) decisero di interrompere l'esportazione del petrolio ai paesi sostenitori di Israele. Lo shock petrolifero iniziò il 17 ottobre 1973 e contribuì all'aumento dell'inflazione, a livello mondiale, per più di un decennio e lo sforzo bellico della guerra fredda diventava sempre più insostenibile, per entrambi gli schieramenti.

Condividi questa pagina