Il ritorno alla democrazia in Brasile (1985)

Dopo le aperture di Figueiredo, il regime militare nominò nel 1985 Tancredo Neves, il primo presidente civile, che, però, non assunse mai l'incarico, a causa di un'infezione contratta in seguito ad un'operazione.

Al suo posto, assunse la carica José Sarney che governò il paese fino al 1989. Buona parte degli anni '80 e degli anni '90 furono caratterizzati da una costante inflazione, nonostante gli sforzi del governo e l'introduzione di due nuove monete, il cruzado (che sostituiva il vecchio cruzeiro) e il cruzado novo.

I vari piani economici del presidente Collor e di Franco (vice di Collor salito al potere dopo l'impeachment di quest'ultimo) non riuscirono a regolare la crescita economica in modo da offrire al paese un'equa distribuzione della ricchezza.

[Nell'immagine: Tancredo Neves fu il primo presidente civile del Brasile dopo anni di regime militare]

Condividi questa pagina