La ricerca bibliografica

Una volta deciso l'argomento della vostra tesi di laurea, il passo successivo è trovare i principali autori di riferimento. Uno delle tecniche più efficaci per trovare materiale è spulciare i riferimenti bibliografici ogni volta che vi imbattete in un testo che vi interessa (in genere è il relatore a dare i primi suggerimenti sulla bibliografia). È un po' come fare il detective, una traccia porta a quella successiva, fino a quando non avrete il quadro completo della situazione.

Come ogni buon segugio, però, dovete darvi regole, onde evitare di imbattervi in piste fuorvianti. Per prima cosa concentratevi sempre sui lavori più recenti (se state lavorando su un argomento legato a temi di attualità c'è il rischio di trovare teorie o dati ormai obsoleti). Soprattutto, tenete traccia di ciò che leggete (segnate sempre tutto: titolo, autore, rivista, numero, pagine e dove avete trovato la fonte), fate sempre una breve descrizione del contenuto, indicate per quale parte del vostro lavoro può essere utile, prendete nota di eventuali brani da inserire come citazione (non dimenticate il numero della pagina). Prendere traccia di tutti i testi che consultate per la vostra tesi può sembrare un lavoro noioso, ma è uno dei segreti per non impazzire una volta terminata la stesura della tesi.

Ricordate sempre che i riferimenti bibliografici sono un elemento fondamentale per la vostra tesi di laurea, sono l'ossatura sulla quale si costruisce il vostro lavoro. Qualsiasi argomento affronterete, e qualsiasi saranno le vostre posizioni in merito, la bibliografia sarà il vostro punto di forza, la convalida alle vostra ricerca e alle vostre conclusioni. Inoltre, presentare una bibliografia accurata è, insieme ad una buona introduzione, il vostro biglietto da visita, soprattutto in seduta di laurea.

Qualche indirizzo per cercare materiale bibliografico:
- La biblioteca online della American Economic Association
- JSTOR (Journal Storage), archivio elettronico di articoli digitalizzati da oltre 1000 riviste accademiche e scientifiche

Per fare una ricerca bibliografica più classica (cioè da topo di biblioteca che va alla ricerca di materiale cartaceo), potete consultare il sito del Servizio Bibliotecario Nazionale (in questo modo è possibile sapere in quale biblioteca si trovano i testi che vi servono).

Nel caso il vostro lavoro dovesse necessitare di dati statistici, cercate sempre le fonti ufficiali (OCSE, Eurostat, UN, etc), e ricordate di riportare la corretta citazione bibliografica.

[Nell'immagine: Immagine presa qui]

Condividi questa pagina