La geopolitica del Nilo

Il Nilo è il fiume più lungo al mondo. Il suo bacino, infatti, attraversa ben nove nazioni africane, dalla Repubblica Democratica del Congo all'Egitto. Le vicende storiche legate al Nilo sono più conosciute a tutti, a cominciare dalla nascita della antica civiltà egizia. Ma anche in tempi recenti lo sfruttamento delle risorse legate al bacino del fiume influiscono in modo significativo sulla geopolitica dell'area, in modo particolare per Egitto, Etiopia e Sudan. La tesi di Arturo Gallia, "L’approccio allo sfruttamento delle risorse idriche condivise nel contesto geopolitico africano. Il Nilo, l’Egitto, l’Etiopia, il Sudan", approfondisce la geopolitica dell'area. Oltre alle questioni legate allo sfruttamento del petrolio, infatti, dalla metà degli anni ’80, l’attenzione si è spostata sull’acqua, modificando anche i rapporti di forza tra i paesi attraversati dal Nilo.

L’approccio allo sfruttamento delle risorse idriche condivise nel contesto geopolitico africano. Il Nilo, l’Egitto, l’Etiopia, il Sudan

Condividi questa pagina